HOME   LA NOSTRA STORIA  
       
       
       
  GLI INGREDIENTI   CONTATTI
       
       
   

I dolci preparati come una volta

Una piccola porzione di lievito madre, miscelata con acqua e farina. Gesti sapienti che IMPASTANO CON DELICATEZZA, per permettere l’unione equilibrata di tutti gli ingredienti. Una lavorazione che si ripete TRE VOLTE, intervallata da TRE LUNGHE LIEVITAZIONI NATURALI, per ottenere dopo TRE GIORNI l’impasto perfetto. L’incisione sulla calotta del Panettone - detta SCARPATURA - evoca l’antico gesto di incidere una croce come benedizione del pane quotidiano. La fase di GLASSATURA è come un dolce rito: la superficie della Colomba viene guarnita con una colata di zucchero e farine, poi cosparsa con mandorle e granella di zucchero. Poi, la cottura nei forni a tunnel caratterizzati da diverse temperature, dove i dolci acquistano struttura e sapore. Infine il raffreddamento conferisce la giusta umidità.

   
1. Il LIEVITO MADRE, impasto di acqua e farina con un un’elevata concentrazione di fermenti naturali. È rigenerato quotidianamente da quasi 30 anni e garantisce una sofficità unica: per questo è uno degli ingredienti chiave del Panettone e della Colomba.
2. L’alto valore proteico del FIOR DI FARINA è ideale per le lente lievitazioni. Le sue particolari caratteristiche conferiscono all’impasto elasticità e un corretto sviluppo.
3. Le UOVA FRESCHE provengono solo da allevamenti controllati. Il tuorlo, in particolare, conferisce il classico colore dorato alla pasta.
4. La ricetta Alemagna è ricca di BURRO, per garantire un impasto davvero morbido e profumato.
5. L’aroma inconfondibile e delicato che si sprigiona dalle bacche di VANIGLIA rende il sapore più pieno.
6. Gli scorzoni esclusivamente di Arance selezionate e di Cedro Diamante dell’Alto Tirreno Cosentino (Riviera dei Cedri - Calabria) vengono CANDITI in modo lento e naturale per mantenere intatti il loro sapore e gli olii essenziali. Lo spessore delle scorze candite utilizzate da Alemagna consente di mantenere un’eccellente morbidezza dopo la cottura e di rilasciare la tipica fragranza all’interno dell’impasto.
7. L’UVA SULTANINA della Turchia, dagli acini grandi e polposi, mantiene la sua dolcezza e morbidezza anche dopo la cottura.
8. Le MANDORLE INTERE sono selezionate per forma e dimensioni. Dall’aspetto sottile e allungato, sono uniche per la loro consistenza croccante e il sapore gustoso.